Cinque porti più belli d'Italia

Difficile scegliere il più degno e bello di tutti i porti d'Italia. Tutti stupiscono per la loro unicità e diversità. Ma una cosa li unisce: l'atmosfera della vacanza.

Se arrivi a Molfetta, in Puglia, ti immergerai subito nella vita di un molo candido, nell'atmosfera del mercato del pesce con frutti di mare appena pescati, passeggerai lungo i vicoli con le palme e ammirerai i panorami della vecchia città con la sua cattedrale e le sue torri. Vieni qui all'inizio dell'autunno a settembre, qui si svolge la festa della Madonna, quando la sua statua viene trasportata su barche addobbate attraverso il mare in onore dell'antica tradizione dei marinai.

A Portovenere, in Liguria, c'è una nuvola di amore e bellezza. Il porto ne ha fatto innamorare i poeti, da Byron a Eugenio Montale. Il porto di Venere è incluso nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO.

Ma Camogli, che in Liguria un tempo era un villaggio di pescatori, era chiamata la “Città dalle mille bianche barche a vela. Turisti e gente del posto amano passeggiare qui: dopotutto, questo è un luogo romantico per passeggiare insieme con vista sulla baia del “paradiso”.

Porto del Giglio Porto, noto in Toscana per le sue case colorate, il mare limpido e le strade trafficate. C'era una triste storia di un naufragio di una nave da crociera.

Merita attenzione un altro antico villaggio di pescatori dei tempi dell'Antica Roma: Porto Santo Stefano nella regione Toscana. Puoi salpare qui in traghetto dall'isola del Giglio. Se ti piace la solitudine e il silenzio, allora sei qui in una località pittoresca ma poco visitata con yacht da diporto e barche.

 

Яндекс.Метрика